Ultima modifica: 23 Gennaio 2020

Circolare Comune di Dolceacqua a tutti i genitori

La spesa per la mensa scolastica, è ammessa tra le detrazioni fiscali previste dalla legge italiana che consentono ai cittadini di scontare l’imposta Irpef dovuta, qualora presentino la dichiarazione dei redditi tramite 730, 730 precompilato, modello Unico. Tale detrazione, rientra pertanto tra le spese sostenute per la frequenza della scuola dell’Infanzia, della scuola Primaria e della scuola Secondaria e quindi detraibili al 19% per un massimo di spesa per l’anno 2020 di euro 800,00.
La legge di Bilancio 2020 ha stabilito che per usufruire delle spese da portare in detrazione dall’Irpef nel 2021, da quest’anno, a partire dal 1° gennaio 2020, i pagamenti dovranno essere effettuate con strumenti tracciabili, cioè con:
• bancomat
• carta di credito o carte prepagate
• assegni bancari e assegni circolari
• bonifico bancario o postale.
Il comune si sta adoperando per trovare una soluzione per agevolare il più possibile le famiglie, al momento l’unica modalità di pagamento consigliata per poter beneficiare della detrazione di cui sopra è il pagamento attraverso il Mav che viene generato accedendo al Portale Genitori dedicato ad ogni bambino iscritto al servizio mensa al costo aggiuntivo di 1,20 euro. Il bollettino Mav non viene pagato all’ufficio postale ma solo esclusivamente tramite l’Home Banking.
Tutte le altre modalità di pagamento in contanti non permetteranno di detrarre la spesa per la mensa scolastica.
Nel più breve tempo possibile saremo in grado di offrire un’altra alternativa per il pagamento.




Link vai su