Ultima modifica: 27 Marzo 2019

Scuola Primaria di Camporosso Capoluogo


a.s. 2018-2019

Via Kennedy, 1  tel. +390184288064
E-mail: primariacapo@scuolevalnervia.org

Esterno Scuola di Camporosso Capoluogo

La nostra scuola è situata in via Kennedy, nel centro storico del paese.

L’edificio è a due piani, accessibili tramite le scale e l’ascensore. Al piano rialzato è situata la scuola dell’infanzia, il refettorio con le cucine adiacenti e un locale adibito a palestra utilizzato dalla scuola primaria e dell’infanzia. Al primo piano ci sono gli ambienti della scuola primaria. Abbiamo cinque classi funzionanti a tempo pieno: lavorano dieci insegnanti di classe a orario completo di cui due articolano l’orario su due classi, tre di sostegno che lavorano anche su altri plessi, tre  insegnanti di religione.

L’insegnante Marina RUSSO svolge attività d’Inglese nella classe  prima e nella sua classe quinta. L’insegnante Valeria GULLO sulla sua classe seconda e in  terza; in quarta c’è  la specialista di classe Jessica Favia.
Le insegnanti: Graciela Avila, Luana Gorini e Manuela Matà provvedono all’insegnamento della Religione. Le attività di Francese sono svolte dalle insegnanti  di classe Valeria Gullo e Chiara Ventura.  Anche per quest’anno si è pensato ad un rinforzo linguistico per gli stranieri durante l’ora alternativa alla religione cattolica.

Le insegnanti:Classe prima (18 alunni): Daniela Berrino, Laura Ferrar

Classe seconda (20 alunni): Valeria Gullo, Valeria Gimbatti, Ines Iuculano

Classe terza (20 alunni): Paola Giunti, Elisa Guglielmi

Classe quarta (20 alunni): Chiara Ventura, Jessica Favia

Classe quinta (18 alunni): Marina Russo, Valeria Gimbatti, Ines Iuculano

Le insegnanti di sostegno: Laura Allegretti, Linda Baratella, Maria Grazia Sciotto, Emanuela Strano,

Responsabile di plesso: Valeria GIMBATTI

Nella nostra scuola, intesa come Primaria e dell’Infanzia, sono in servizio i collaboratori Maria Rosa Raco, Lucia Speranza e Serafina Granata che si occupano costantemente della pulizia e dell’ordine degli ambienti, della sorveglianza all’ingresso e degli alunni nei corridoi, in uno stretto e collaborativo rapporto con i docenti. Genitori rappresentanti di classe:

Prima: Mara Barilaro (SICILIANO)
Seconda: Arianna Marcellino (DEMARIA)
Terza: Erika Barbieri (PAPIO)
Quarta: Paolo Longo
Quinta: Lucia Scarpino (CUTRI’

Nella zona dell’edificio destinata alla scuola primaria, oltre alle cinque aule per le classi, abbiamo:

  • Un’aula “multifunzione” dove si trovano dei tavoloni, il materiale del laboratorio di pittura e i libri della biblioteca di plesso, arricchita negli ultimi anni di testi per le diverse età.
  • Un’aula che ospita la biblioteca d’Istituto destinata agli alunni di tutte le scuole dell’Istituto Comprensivo, biblioteca unica con i libri dell’Istituto e quelli di plesso.
  • Un’aula computer attrezzata con nove PC, 5 PC portatili, stampante, collegamento in rete, collegamento ad Internet con linea ADSL al quale accedono le classi e gli insegnanti.
  • Un’aula al primo piano attrezzata a palestra.

Tutti questi ambienti vengono utilizzati, all’occorrenza, per attività di recupero e di approfondimento.

In tutte le classi è presente una LIM con il computer collegato e una stampante con collegamento wireless. Esiste una rete wi-fi recentemente potenziata.

Siamo inseriti nel PON (Programma Operativo Nazionale).

Il servizio mensa è garantito da un’efficiente cucina situata in loco che prepara con cura i pasti per tutte le quattro scuole del Comune, venendo incontro alle esigenze di carattere alimentare e d’intolleranze quando necessario. Il menù, supervisionato dall’ASL, è vario, articolato e comprensivo di tutti gli alimenti che possano garantire un giusto equilibrio e, di norma, gradito dai ragazzi.

La nostra scuola ha  lavorato per  anni all’interno di un progetto dal titolo “Star bene a scuola” e che negli scorsi anni aveva  preso il titolo “Progetto ben-essere: partecipare per crescere”.  Questo progetto ha visto il coinvolgimento dei docenti, dei bambini, dei genitori che hanno sempre partecipato attivamente. Nel corso di questi ultimi anni, per motivi logistici legati a orari e necessità, si è modificato nella forma, ma non nella sostanza in quanto si cerca sempre di portare avanti qualche attività nelle classi.

Prende sempre il via il primo giorno di scuola con un “lancio” caratterizzato da giochi e attività.

Negli  anni addietro abbiamo  lavorato sul “Diversi, ma uguali”, poi su  “Diversi, ma uguali nei diritti e nelle regole” e infine  “Tutti insieme nel girotondo”, ritenendola la logica conseguenza. Abbiamo poi affrontato il tema del RISPETTO, con tutte le difficoltà che questo comporta. Quattro anni fa, il primo giorno di scuola abbiamo accolto i bambini e le famiglie leggendo  una  filastrocca che abbiamo deciso di usare nel corso del nostro lavoro di avvio dell’anno. Debitamente integrata, modificata e musicata, è diventata poi la colonna sonora di un video che ha raccolto in maniera semplice ma efficace il nostro modo di lavorare e con il quale abbiamo partecipato al concorso nazionale Falcone “Diamo forza al nostro impegno”  nel quale abbiamo vinto la fase regionale e siamo andati a Firenze con gli altri vincitori del nord Italia.

Due anni fa, aderendo in piena condivisione al tema dell’ASCOLTO proposto dall’Istituto, abbiamo iniziato accogliendo una “telefonata” di un tecnico del suono che ci invitava a capire se eravamo ben sintonizzati, pronti a recepire e ad ascoltare. Abbiamo proposto una serie di piccoli giochi, canti e balli da fare insieme, bambini e famiglie, e abbiamo concluso poi con i bambini che le cose importanti da fare per capirsi sono STARE IN SILENZIO, ASCOLTARE, FARE INSIEME PICCOLI E GRANDI, mettendo tre grandi stelle vicino a queste parole chiave su un cartellone.

L’anno scorso  siamo partite da  una frase  di  Roberto Vecchioni per sottolineare l’importanza della collaborazione “ UN FUTURO MIGLIORE PER TUTTI È SCRITTO NEL MIGLIOR PRESENTE RIUSCIAMO A REALIZZARE INSIEME

I genitori sono poi saliti nelle singole classi e, insieme ai figli, hanno visto uno spezzone tratto dal famoso  cartone animato Inside out dove venivano affrontate due modalità diverse per aiutare una persona in difficoltà. Guidati dalle insegnanti, hanno lavorato con i bambini delle classi per approfondire la tematica.Alla prima assemblea di classe, nel consueto momento unitario, tutti i genitori hanno visto il breve spot del Ministero dell’Istruzione con il quale si augurava un buon anno scolastico e che si concludeva proprio con la frase dello striscione che per tutto l’anno sarà appesa a fianco al portone d’ingresso della nostra scuola.

Tre anni fa, abbiamo aderito al Progetto Bandiera Verde promosso dalla FEE che premia le scuole impegnate nel campo dell’educazione ambientale. Abbiamo lavorato sul riciclo e sul riuso dei materiali. Abbiamo costituito un Eco-comitato con la presenza di insegnanti, genitori, rappresentanti del Comune, personale ATA e altre agenzie operanti sul territorio. Con una grande festa finale, abbiamo ricevuto la Bandiera verde alla presenza delle autorità del territorio. I bambini hanno scritto un eco-codice che, stampato su volantini, è stato diffuso tra la popolazione.

Quest’anno abbiamo iniziato con un momento tutti insieme che si è concluso con lo srotolamento di un grosso striscione con la frase:

TROVARSI  INSIEME

È UN INIZIO

CRESCERE INSIEME

UN SUCCESSO

Simbolicamente lo striscione è stato srotolato insieme dal Sindaco, da un’insegnante e da un genitore, proprio per simboleggiare la sinergia che deve esserci tra tutte le componenti che ruotano intorno ai nostri bambini.

In cortile, i genitori hanno aiutato i bambini a comporre un puzzle. Ogni classe ne ha realizzato uno. Uniti i cinque pezzi è stato ottenuto un unico disegno, che rappresenta un fiore, il quale, alla base, ha dei bambini che si tengono per mano, questo proprio per sottolineare l’importanza della collaborazione per realizzare qualcosa di davvero bello e significativo. Il cartellone è stato appeso all’entrata della scuola primaria, mentre lo striscione è posto accanto alla porta d’ingresso.

Il plesso partecipa anche a numerosi altri progetti e attività, promosse dall’Istituto e non

  • Di comune accordo con le famiglie, ogni mercoledì  faremo la “Settimana della frutta” dove i bambini faranno la merenda a base di frutta o verdura
  • Adesione al progetto ministeriale “Frutta nelle scuole”
  • Progetti relativi allo sport
  • Attività legate alla metodologia legata al “Coding” con adesione alla settimana e alla giornata del Codice con attività in classe
  • Progetto di “Pixel art”
  • Progetto di “Filosofia con i bambini” nella settimana alternativa di febbraio con interventi di esperti a scuola per la formazione degli insegnanti e con i bambini
  • Collaborazione con l’Istituto Aicardi di Sanremo
  • Progetto “Cinema”
  • Adesione a progetti di musica
  • Partecipazione alle attività relative alla settimana della legalità
  • Festa degli alberi
  • Festa di Natale
  • Festa di fine anno
  • Partecipazione a concorsi diversi
  • Uscita didattiche legate alla programmazione
  • Partecipazione ad attività legate alle agenzie e le proposte del territorio
  • Partecipazione attività legate alla didattica museale
  • Partecipazione ad attività legate ai progetti-ambiente proposti dall’Istituto e non
  • Varie attività didattico-educative proposte durante la settimana alternativa.



Link vai su